Ri>partire: costruiamo un nuovo futuro, progettiamo una città a misura di giovani

Un modo concreto per guardare al futuro, oltre questo periodo di crisi e lockdown, e cominciare a ridisegnare insieme una città a misura di giovani.

Questo è l’obiettivo di Ri>partire, il nuovo percorso realizzato da Lucca Creative Hub, associazione di promozione sociale nata nel 2016 dal progetto ANCI “Giovani rigenerazioni creative”, promosso dal Comune di Lucca insieme a un gruppo di realtà del Terzo Settore, con l’obiettivo di realizzare un hub creativo presso la Manifattura Tabacchi di Lucca. Le vicende connesse all’interruzione dei lavori presso l’ex Manifattura hanno impedito la realizzazione di quel progetto, ma le attività dell’associazione non si sono fermate.

Da gennaio 2021 Lucca Creative Hub si trova presso il Centro culturale Agorà, dove intende dar vita ad un luogo che promuova l’interazione tra i giovani e la comunità in un’ottica intergenerazionale e collaborativa, attivando al contempo processi di innovazione sociale ed economica.

Ri>partire chiama a raccolta i giovani lucchesi per uscire da questo periodo di confinamento ccon nuove idee proponendo un ciclo di tre incontri per dare ai ragazzi e alle ragazze la possibilità di ripensare il presente e costruire un futuro migliore. Studenti, artisti, musicisti, sportivi, designer, start up, operatori culturali e chiunque voglia, potranno confrontarsi per condividere le loro idee immaginando una città a misura di giovani.

Il percorso di co-progettazione sarà condotto utilizzando un approccio ispirato al gioco e al design service che aiuterà a condividere al meglio le idee che si svilupperanno.

Condivideremo sogni, bisogni, opportunità, strategie e progetti in un percorso di co-progettazione – spiegano gli organizzatori – Crediamo che insieme possiamo non soltanto immaginare, ma gettare le basi per costruire questo futuro. Siamo convinti, infatti, che i momenti di crisi rappresentino sempre opportunità preziose per ripensare il proprio presente e costruire un futuro migliore di quello attuale. La priorità, quindi, non è solo l’urgenza di gettarsi la crisi alle spalle; è semmai la necessità che questa crisi non vada sprecata, ma si trasformi in opportunità di cambiamento e di partenza, su basi nuove, più solide, più eque, puntando proprio sul protagonismo giovanile. In particolare questo percorso si pone l’obiettivo di ripensare le politiche, i progetti destinati ai giovani del territorio in modo che questo possa diventare sempre più ricco di qualità”.

(Ri)partire è un percorso organizzato dal Comune di Lucca – Ufficio Politiche Giovanili con il supporto di Lucca Creative Hub all’interno del progetto Un’idea nuova di welfare, cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale.

Il percorso è articolato in 3 incontri; il primo si svolgerà in modalità online sabato 16 gennaio dalle ore 15.00 alle 17:30. Il tema èTra sogni e bisogni”: quali sono le opportunità che la città offre oggi per i giovani lucchesi e di cosa sentiamo la mancanza? Quali nuovi bisogni sono emersi negli ultimi mesi?

Gli altri due incontri in calendario sono fissati per sabato 13 febbraio (h 15-17:30) – online, con il tema “Come immagino la città ideale? Un incontro per liberare l’immaginazione e condividere sogni e proposte, anche confrontandoci con quanto avviene in altri contesti cittadini” e per sabato 20 marzo h 15.00-17:30 (incontro che gli organizzatori sperano di poter realizzare in presenza), che affronterà il tema: Progetti e azioni possibili. Sulla base di quanto emerso negli incontri precedenti lavoreremo per definire strategie e progetti per il futuro della città.

L’incontro è sold-out ma gli organizzatori invitano comunque a registrarsi perchè sono al lavoro per accogliere tutte le idee! Il link per l’iscrizione è qui.

Per maggiori info: www.luccacreativehub.org www.comune.lucca.it

📍 Scopri di più su https://www.facebook.com/luccacreativehub

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *