Urban green a Lucca: pianta le tue radici con Talea

Talèa, secondo la definizione Treccani, è la parte di una pianta capace di emettere radici, adoperata perciò per rigenerare un nuovo individuo nella cosiddetta riproduzione per talea. È una forma di moltiplicazione vegetativa che permette di conservare le caratteristiche della pianta da cui deriva e per questo è molto usata in frutticoltura e in floricoltura. La parte utilizzata è di solito un ramo provvisto di almeno una gemma, ma anche le radici, quando queste sono capaci di formare gemme.

Non potevano aver scelto nome migliore i fondatori dell’associazione Talea, nata circa un anno fa a Lucca, con gli obiettivi di promuovere, organizzare e diffondere eventi, progetti e iniziative legate all’ambiente, all’educazione ambientale e alla sostenibilità ambientale. L’interesse dei sette soci fondatori è quello di far scoprire o riscoprire i valori legati all’agricoltura e alla vita di campagna; l’orto, gli animali, la vigna, la cantina, gli ulivi, il bosco, il miele, il ciclo delle stagioni. I soci vogliono trasmettere il senso di felicità dell’apprendistato nei campi e nella natura suggerendo che invertire il senso di marcia in un’economia che sta distruggendo il nostro pianeta è possibile anche nel piccolo coltivando una parte del cibo che mangiamo, non sprecando troppo, inquinando un po’ meno, promuovendo una cultura green e diventando così consapevoli delle nostre scelte e delle nostre abitudini.

L’associazione è nata dall’idea di Giacomo Gregori che ha riscoperto negli ultimi anni il piacere di lavorare nell’orto dei nonni e Silvia Dall’Aglio, appassionata di cucina, nella quale utilizza materie prime e prodotti di stagione e a km zero. Hanno poi coinvolto altri amici e insieme hanno intrapreso il cammino di Talea.

Il primo e principale progetto dell’associazione si chiama “Nuovi alberi” e ha l’ambizioso obiettivo di riuscire a piantare almeno 3.000 alberi nel triennio 2020-2022 in una sorta di forestazione urbana.

Il progetto è nato dopo un’attenta analisi del territorio in termini di rilevamento della qualità dell’aria che ha dimostrato la necessità di un intervento in grado di assorbire l’emissione di anidride carbonica e particelle sottili. Ne abbiamo parlato con Giacomo, il presidente dell’associazione, che ci ha spiegato come Talea si propone di migliorare la qualità dell’aria attraverso la piantumazione di alberi autoctoni in zone verdi concesse dal Comune di Lucca. Il prossimo 10 ottobre ci sarà una conferenza stampa di presentazione della prima piantatura di 200 alberi, che avverrà lungo il fiume (saranno principalmente pioppi) e in ambiente urbano (in questo caso ciliege, querce, frassini, tra i vari).

La realizzazione di questo progetto non è stata semplice ed è stato di fondamentale importanza il supporto del comune di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca. Inoltre “auspichiamo di poter ottenere contributi al progetto da parte di aziende del territorio attente ai temi ambientali che vogliano sostenere la nostra iniziativa. Ed ultimo ma non ultimo attraverso il nostro sito tutti potranno contribuire in quanto con i proventi della quota associativa per ogni associato ci impegneremo a piantare un albero all’interno del nostro progetto”.

L’attività dell’associazione rappresenta una ventata di novità per la città di Lucca ma è in linea invece con le attività di altre realtà italiane, come per esempio Prato, dove il concetto di ambiente urbano verde sta prendendo sempre più spazio. Ce lo spiega Giacomo, citando il prof. Francesco Ferrini ordinario dell’Università di Firenze, “affrontando le sfide del cambiamento climatico, la filosofia emergente delle “città verdi” implica che, invece di considerare le piante e gli spazi verdi come un costo, questi dovrebbero essere trattati come beni comuni (e quindi investimenti) che danno valore dal punto di vista sociale, economico e ambientale e forniscono una moltitudine di benefici per le popolazioni urbane e non solo. Le aree verdi urbane possono contribuire a ricollegare la società alla natura e offrire uno spazio pubblico per la sensibilizzazione ambientale e l’educazione informale svolgendo, quindi, un ruolo sostanziale nel migliorare l’atteggiamento pro-ambientale dei cittadini.”

Il progetto si pone in linea con gli obiettivi della strategia di sostenibilità ambientale adottata anche dal Comune di Lucca come previsto dall’agenda 2030 delle Nazioni Unite, che riconosce lo stretto legame tra il benessere urbano e la salute dei sistemi naturali.

L’Associazione è nata da poco ma già molto attiva: oltre al progetto appena descritto potete trovare Talea a diversi eventi e mercatini della zona (Foro Boario il sabato mattina e Piazza San Francesco il mercoledì pomeriggio, ad esempio) e stanno iniziando collaborazioni con altre realtà del territorio con iniziative molto interessanti, ad esempio con la Fattoria degli Albogatti, Marte_AD e la Biblioteca Agorà (prossimo incontro: presentazione del libro “La terra salvata dagli alberi” 9 ottobre ore 17:30).

In queste settimane è uscita la notizia che la terra ha solo sette anni, noi non l’abbiamo letta, sono cose che mettono troppa ansia. Senza entrare nel merito di queste notizie social (che vanno sempre prese con i dovuti dubbi) è comunque evidente che la terra è in grande affanno. La sensibilizzazione sul tema cresciuta negli ultimi anni sta lottando duramente con l’impatto del COVID e quindi con il rientro prepotente della plastica (mascherine e guanti monouso), dell’utilizzo delle auto private piuttosto che i mezzi pubblici, etc. Vi invitiamo quindi a sostenere queste realtà come Talea e trovare (o ritrovare a seconda dei casi) il piacere della vita in campagna, dell’orto, della stagionalità dei prodotti, dell’ulivo e delle vigne. Farà bene a voi e soprattutto all’eredità che lasceremo ai nostri figli e nipoti.

Le attività dell’associazione sono appena iniziate ma già a pieno ritmo e vi invitiamo a conoscerli sia andando nei mercatini per parlarci di persona, sia attraverso il loro sito e le pagine social: Instagram e Facebook.

Ma, prima di ogni altra cosa, potete contribuire alla crescita del verde urbano associandovi a Talea: in cambio avrete delle bellissime borse realizzate dall’associazione Terra di Tutti e soprattutto l’entusiasmante possibilità di piantare il vostro alberino!!

Maggiori informazioni: https://www.associazionetalea.com/

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.