Nahuw: una testimonianza di suoni e immagini del lockdown

Un giorno mi telefona il mio amico Steno da Barcellona e mi dice – bella quella cosa che hai fatto con la tua amica Manuela Trillo (riferendosi al video di Sospesi) – avresti potuto farne fare uno anche con me!- A dire il vero lo avevo pensato, ma immaginavo fosse impegnato. Invece lui mi risponde – ehi, sono in quarantena. Dai fai altri sette brani e facciamone un altro, io e te, un gemellaggio Italia-Spagna le nazioni più sfigate in questo lockdown. – Boh, ci penso ti faccio sapere…Non so, -dai aspetto i pezzi-.

È così che è rinata la collaborazione tra Stefano Nottoli, musicista e professore di Lucca e Stefano Nicoli (Steno) filmaker e fotografo pubblicitario, lucchese trapiantato a Barcellona, con la realizzazione di Nahuw, un diario a quattro mani che racconta il periodo del lockdown nelle due città, attraverso suoni e immagini. La collaborazione tra i due era iniziata qualche anno fa con il video della canzone di Nottoli Paris.

Li abbiamo incontrati in uno dei giorni di ferie in cui Steno era a Lucca e abbiamo scambiato quattro chiacchiere davanti a una birra per farci raccontare questo progetto.

Nahuw, che non è altro che la parola Wuhan al contrario – spiega Stefano Nicoli – racconta un periodo di tre mesi: dall’inizio del ‘estado de alarma’ fino alla fase 2 in Spagna. Il lavoro si compone di 5 capitoli che illustrano gli stati d’animo più negativi del primi tempi, fino a quelli più speranzosi. Si parla di noia, di attese, di notti buie, passando da un inizio cupo per arrivare ad un finale più allegro (infatti le immagini mostrano persone nel parco che fanno sport e ballano) ma comunque sospeso, come specifica il titolo dell’ultimo frame Sarà festa.”

I video realizzati sono 7, di 1 minuto ciascuno, visibili sulle pagine social dei due artisti, ma nel montaggio finale ne sono stati selezionati 5.

Il lavoro è iniziato con le musiche che Stefano Nottoli ha realizzato di getto. Successivamente Steno vi ha associato le immagini, riprese quasi tutte nello spazio della sua casa.

Obiettivo del video è raccontare le sensazioni di un periodo strano e unico come quello del lockdown. I 5 frame raccontano la successione degli stati d’animo che più o meno tutti abbiamo vissuto: la noia, l’attesa (con riprese fatte nella terrazza di casa di Steno in un periodo di pioggia incessante a Barcellona), la notte (bellissimo frame che mostra le strade deserte, le persone annoiate alla tv o che svolgono una qualche attività), ricordi (ovvero immagini che, come dicono gli autori, “speriamo diventino presto ricordi”) fino all’ultimo Sarà festa.

La prima volta che ho visto il video mi ha colpito molto lasciandomi quasi un nodo alla gola perché riesce veramente a rendere l’idea della situazione in cui ci siamo trovati la scorsa primavera, e l’associazione tra immagini e suoni è perfetta per enfatizzare questi sentimenti. La mia parte preferita è quella dove Steno riprende i vicini, perché mi sono ritrovata nel signore con il telecomando in mano o nel ragazzo che prende il sole sul terrazzo leggendo il libro. Il video è molto bello proprio per questo, perché ci lascia una memoria condivisa di una situazione eccezionale, che pur nelle differenze delle singole situazioni personali, ci ha reso tutti molto più simili di quello che pensiamo.

Steno e Stefano hanno poi collaborato insieme anche ad un altro video “Lucciole (Luciérnagas)” (https://vimeo.com/437125868). Il video ha una genesi opposta a Nahuw poiché prima sono state realizzate le immagini e poi le musiche. I disegni, realizzati dall’artista Maria Pichel, un’illustratice che condivide con Steno lo spazio di un coworking, rappresentano una delle prime uscite fatte post-lockdown mostrando momenti della “nuova” vita nel parco di Montjuic. Steno ha animato le immagini e Stefano le ha poi accompagnate con le note.

Vi consigliamo di godervi la visione di entrambi i video, proposti già in vari concorsi, e lasciarvi trasportare dai ricordi.

Intanto, i due stanno lavorando ad una nuova collaborazione anche se non ci hanno voluto raccontare i dettagli. L’unica cosa che sappiamo è che presto li vedremo di nuovo insieme.

Per vedere il video di Nahuw: https://vimeo.com/432880827

Inoltre alle pagine Instagram e Facebook di entrambi potete vedere i singoli frame (oltre ovviamente a tutto quello che fanno):

Stefano Nottoli: https://www.instagram.com/stefano_nottoli/ Facebook: @NottoliStefano

Stefano Nicoli: https://www.instagram.com/ojoxojofilms/?hl=it; www.stefanonicoli.com

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.